Grattacielo Piemonte, Fuksas in procura

Le vicissitudini del nuovo grattacielo - ancora in costruzione dopo anni - che a Torino dovrebbe ospitare la sede della Regione Piemonte "sono emblematiche delle difficoltà italiane". Lo ha detto l'architetto Massimiliano Fuksas prima di deporre in tribunale come persona informata dei fatti al processo contro sei fra imprenditori e dirigenti dell'Ente per le presunte irregolarità che fra il 2011 e il 2013 accompagnarono l'affidamento di alcuni subappalti. Fuksas ha affermato che il suo progetto iniziale è stato profondamente modificato; secondo la procura di Torino, in effetti, furono apportate delle varianti al solo scopo di favorire delle aziende. "L'involucro - ha spiegato l'architetto - è rimasto lo stesso. Ma dove avevo previsto l'uso dell'acciaio è stato utilizzato per due terzi il cemento armato. Io avevo pensato a una struttura leggera".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Macello

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...